Subscribe


CONTATTACI
Via del Pesciolino - Firenze
(traversa via Pistoiese) I piano Conad
Tel. 055 310230
Cell. 329 4187925
Mail info@teatridimbarco.it

Two Moons

 

Two Moons, finanziato nell’ambito del programma 2018-1-IE01-KA204-038768

ERASMUS+

Two Moons si propone di sviluppare risorse educative per informare e migliorare la conoscenza degli over 65 circa i loro diritti e su come questi dovrebbero essere applicati e riconosciuti nella pratica, fornendo loro gli strumenti per affermare e rivendicare i loro diritti.

GLI OBIETTIVI SONO:

  • creare con la formazione rivolta agli anziani le risorse sui diritti umani che riflettono la loro realtà
  • formare gli over 65 sui diritti umani per aiutarli ad affermare e rivendicare i loro diritti grazie alla conoscenza delle procedure e degli strumenti di reclamo e denuncia.
  • fare luce sulle sfide affrontate dagli anziani per proteggere i loro diritti, rendendoli visibili ai responsabili politici, ai professionisti del sociale, del settore legale e in tutti quegli ambiti in cui istituzioni pubbliche stanno venendo meno al loro obbligo di proteggerli.

I RISULTATI DEL PROGETTO:

Le risorse che verranno sviluppate nel corso del progetto:

“I miei diritti umani, il mio benessere” Un libretto che racconta le storie e le testimonianze di situazioni in cui un anziano ha visto i suoi diritti non riconosciuti.

“Le nostre storie: diritti umani e Anziani in Europa” Una piece teatrale basata su alcune delle storie raccolte che sarà messa in scena da gruppi teatrali di comunità in tutto il Paese.

“Ascolta la mia storia”

Registrazioni audio di monologhi scritti per essere diffusi via radio e podcast.

I diritti umani sono gli standard minimi richiesti affinché gli individui possano condurre la propria esistenza con dignità. I diritti umani delle persone che vivono in Europa sono protetti e riconosciuti da trattati vincolanti sui diritti umani e da altri strumenti, quali la Convenzione Europea dei Diritti dell’Uomo (CEDU) e la Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità (CRPD). Gli Stati devono impegnarsi a proteggere i diritti stabiliti e definiti in queste convenzioni anche in virtù del fatto che molti over 65 non conoscono questi documenti, quello che da essi viene sancito e la rilevanza che tali diritti hanno nella vita di tutti i giorni. La mancanza di conoscenza di quelli che sono i propri diritti, può rendere gli anziani più vulnerabili e maggiormente a rischio di essere vittime di discriminazioni e abusi

SE HAI PÙ DI 65 ANNI E VUOI COLLABORARE AL PROGETTO, CONTATTACI:

Anziani e non solo

progetti@anzianienonsolo.it

www.anzianienonsolo.it

Teatri d’Imbarco

info@teatridimbarco.it

www.teatridimbarco.it

I PARTNER

Co-Creation Support CLG (Irlanda) è un’impresa sociale no profit creata per promuovere e aumentare la consapevolezza dei diritti umani tra gli anziani e le persone con disabilità.

Anziani e non solo (Italia) è una cooperativa sociale che dal 2004 si occupa di prevenzione degli abusi verso le persone anziane e di contrasto all’ageismo

Asociatia HABILITAS – Centru de Resurse e Formare Profesionala (Romania) dal 2007 offre servizi professionali di formazione e consulenza per adulti in progetti e programmi sociali, psicologici ed educativi.

Empowering Old Age Coop VoiVa (Finlandia) è una ONG nazionale che si occupa della prevenzione della violenza e dell’abuso sugli anziani. La sua missione è quella di proteggere le persone anziane dalla violenza e dagli abusi, consentendo loro di vivere come cittadini impegnati ed essere attivi nella protezione loro diritti umani.

The Gaiety School of Acting – National Theatre School of Ireland (Irlanda) è un’organizzazione noprofit fondatanel 1986. Nel corso degli anni, la scuola è stata coinvolta nello sviluppo e nella realizzazione di laboratori teatrali per giovani e meno giovani che hanno visto le persone anziane come un potente mezzo per aumentare la reciproca conoscenza intergenerazionale.

Teatri d’Imbarco (Italia) è una compagnia teatrale italiana che sin dalla sua fondazione, attraverso produzioni tratte dalla drammaturgia originale, ha indagato su temi sociali quali il razzismo, il multiculturalismo, l’usura, la memoria della Shoah e della Resistenza.