DIMENTICANZA – musica, teatro, cinema

da venerdì 22 a domenica 24 febbraio

Tre giornate dedicate alla narrazione, per esplorare i modi attraverso i quali l’arte del racconto è declinata nella musica, nel cinema, sul palcoscenico. la rassegna sarà costellata da dibattiti, proiezioni, spettacoli, e dagli interventi teatrali dei partecipanti al laboratorio condotto da Anna Meacci, che metteranno in scena monologhi da loro stessi scritti.

Programma completo su www.teatridimbarco.it – FB Teatro delle Spiagge

Un progetto artistico di

Anna Meacci

in collaborazione con

Teatri d’Imbraco

De Andrè

SULLA MIA CATTIVA STRADA

A vent’anni dalla sua morte, Dimenticanza dedica la giornata di apertura a Fabrizio De André, poeta degli emarginati e degli ultimi, ai quali ha saputo donare una nuova dignità. Negli spazi del Teatro delle Spiagge si alterneranno a interventi cantati e recitati momenti di incontro e riflessione curati da personalità della cultura, per delineare un affresco del rapporto di Faber con Genova, con la poesia e con la letteratura. L’evento cinematografico della giornata è la proiezione del documentario di Teresa Marchesi Effedià – Sulla mia cattiva strada, prima biografia per immagini dell’artista.

dimenticanza

CHE RUOLO HA LA MEMORIA NELL’ARTE SCENICA?

La seconda giornata della rassegna è dedicata a indagare il rapporto tra ricordo e oblio nel teatro, grazie alla riflessione di artisti e operatori.

L’UNIVERSALE DI FEDERICO MICALI

L’Universale fu molto più di una sala cinematografica: fu il fertile terreno di crescita, aggregazione e confronto per una generazione curiosa e appassionata. La giornata conclusiva della rassegna è dedicata alla proiezione de L’Universale di Federico Micali, racconto della gioventù di tre ragazzi sullo sfondo della San Frediano degli anni Settanta. Ma c’è spazio anche per gli spettatori più piccoli e le loro famiglie, con La terra è una gran giostra, scritto da Debora Bertozzi e illustrato da Sergio Staino.