I MARZIANI

i-marziani

I Marziani

di Alberto Severi; con Beatrice Visibelli, Marco Natalucci; scene e luci Fabio De Pasquale; fondale Massimiliano Padelli; costumi Cristian Garbo; musiche Vladimiro D’Agostino aiuto regia Giulia Attucci; organizzazione Cristian Palmi; regia Nicola Zavagli

Siamo nel ’63 a Firenze in un condominio di periferia dove ancora si sentono “cantare le cicale”. Alvaro e Mara, una coppia di mezza età-lui controllore di autobus, lei casalinga-lui comunista sfegatata, lei devotissima alla Chiesa-snodano la loro tragicomica vicenda sullo sfondo dei grandi avvenimenti del tempo, ragionando e sragionando di Togliatti e della morte di Papa Giovanni. La regia e l’interpretazione amplificano il lato grottesco della storia e dei personaggi inserendoli in una coloratissima scena disegnata con gusto fumettistico, tavoli e sedie formato mignon, e il tempo scandito dai grandi successi musicali degli anni ’60. Così mentre scorrono “Il cuore è uno zingaro” e “Datemi un martello”, Alvaro e Mara-con il loro toscanaccio che non sempre censura il turpiloquio-ci raccontano la loro vita mediocre e le loro storie senza nemmeno uno straccio di lieto fine, facendoci ridere di cuore ma lasciandoci in bocca un retrogusto amaro dovuto forse al nostro riconoscersi in loro. Un omaggio ridente e poetico dell’autore Alberto Severi e della compagnia alla tradizione del teatro vernacolare fiorentino.


i-marziani-al-mare2

I Marziani al mare

di Alberto Severi; con Beatrice Visibelli e Marco Natalucci; regia Nicola Zavagli

Le smanie della villeggiatura di una coppia di lungo corso, Mara e Alvaro, alle prese con una vacanza da sogno. Siamo nell’estate del ‘73 e tutto il nuovo viene da quella Londra dove vive la figlia. Irrompono Pink Floyd e David Bowie. C’è voglia di vivere un’ultima stagione di felicità, nell’iperrealismo di un paesaggio di sabbia. In scena due magnifici interpreti, Beatrice Visibelli e Marco Natalucci, pronti a disegnare due personaggi sempre in bilico tra maschera comica e verità umana, risate e tenerezza.